La casa del cibo, dello spirito e della musica.

Attraversata dall’Adige, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, circondata da mura che la proteggono e ricca di luoghi unici, Verona, città eterna e scaligera, è famosa in tutto il mondo. 
Secoli di storia conservati tra le sue strade, palazzi e monumenti, magari meno battuti o meno noti, feste e appuntamenti enogastronomici…

A Verona esistono però anche luoghi dove spirito, cibo e musica si fondono insieme…

AMEN Panoramic Bar&Food

Si trova a Verona, sulle Torricelle in via dei Colli al numero 27, ma potrebbe benissimo essere a Barcellona o Berlino.
Luci soffuse, candele, e una musica soft che sembra venire dal cielo.
Si chiama A.M.E.N, locale in stile industrial, si trova sulle collina, adiacente al Santuario che domani sarà la città dall’altro.  

Acronimo di Alimenti, Musica, Enologia, Non-convenzionale, l’A.M.E.N è un luogo davvero evocativo e il nome non è un caso, perché l’ingresso del locale è situato poco prima di uno dei luoghi di culto più suggestivi della città, per atmosfera e panorama.

Eccoci all’A.M.E.N., dove si gode di un panorama mozzafiato che lo rende unico in Italia.
L’architettura del locale è stata studiata nei minimi dettagli per creare due ambienti divisi ma sinergici. Le ampie vetrate luminose e l’arredamento, costituito solo da elementi in legno e ferro, mantengono l’ambiente caldo e accogliente.
Un concept unico ed innovativo a Verona.
Il locale grazie alla sua struttura può essere “scomposto e disegnato” su misura per ogni tipo di evento ed è stato costruito con materiali di recupero.
Il ristorante propone piatti della tradizione basati sulla qualità dei prodotti, integrando street food e pizza a lievito madre.


L’american bar si contraddistingue per la sua cocktail list di taglio ricercato ed internazionale, caratterizzato da una meticolosa ed inusuale selezione per i prodotti, accuratezza durante le preparazioni e una tecnica che mantiene sempre il giusto equilibrio tra gli ingredienti. 

Ma le peculiarità che caratterizzano A.M.E.N., rendendolo inimitabile nel genere sono tre: la posizione, l’apertura per 12 mesi continuativi grazie alla sua struttura, e la licenza di pubblico spettacolo che permette di ballare sino alle 03 del mattino.
Un locale completo, aperto dal martedi alla domenica, dalle 19.00 alle 03.00 adatto per ogni tipo di evento o avvenimento.  

Musica dal vivo, dj set, e animazione si susseguono con equilibrio e l’ingresso senza alcuna forma di pagamento permette a tutti di godersi il divertimento in piena liberta. 

MAQ The Independent Agency ne cura la direzione artistica, le pubbliche relazioni, la comunicazione e lo sviluppo creativo in sinergia con la famiglia Bellomi, proprietà dell’attività, che gestisce il locale con passione, amore e visione sul futuro.

Crediti Fotografici. Alex Bonizzato di MAQ The Independent Agency – 

Nuova vita per lo splendido Palazzo delle Poste di Verona.

Immagine del signorile Palazzo delle Poste.

Il 28 giugno nell’ampio e scenografico Salone degli Sportelli interno alla residenza, si è svolta l’inaugurazione della nuova commercializzazione di Palazzo Poste.

Un evento riservato, co-organizzato dalla società Maquario srls che oltre a coordinarne la serata, si è occupata della segreteria organizzativa, delle pubbliche relazione e della selezione dei fornitori.

Re-start il nome scelto per omaggiare la rinascita della struttura partendo dal suo legame con le arti.
Per l’occasione, infatti, è stata esposta l’opera del 1926 di Giorgio De Chirico “La Commedia e la Tragedia”, oltre ad installazioni scenografiche a cura dei brand partner di MCD che aderiscono al progetto, ovvero Gessi, Fontanot, Listone Giordano, Florim, Lualdi, Lema e Flos.

Nello storico edificio troveranno spazio venti unità abitative, uniche ed esclusive nel loro genere. Le nuove residenze si compongono di plurilocali con terrazzo e particolarissime altane private, fino ad appartamenti di piccolo taglio, adatti ad un target di investitori, tutti su misura, personalizzabili e con servizi innovativi che vanno dalla Conciergerie, alla Spa e alla Palestra, offrendo anche spazi di Co-working e un’area di Food & Delivery Storage a disposizione dei futuri residenti.

Editor Website. Valentina Oscuri di MAQ The Indipendent Agency –

Crediti Fotografici. Alex Bonizzato di MAQ The Indipendent Agency –

Un’esperienza entusiasmante con momenti indimenticabili che una location già di per se unica ha reso memorabili.

Ha appena chiuso le porte la temporary lounge che IQOS ha voluto ricreare presso la Loggia Vecchia in Piazza dei Signori a Verona .
Un’ occasione per sperimentare un dispositivo elettronico, vera e propria alternativa alla sigaretta tradizionale.

Un altro progetto portato a termine dalla nostra azienda, che ha curato comunicazione, direzione artistica e selezione delle brand ambassador.
La scelta del luogo suggestivo e allo stesso tempo innovativo nel cuore del centro storico veronese, ha permesso che in città si integrasse perfettamente la filosofia IQOS: la volontà e la capacità di generare cambiamento, ovunque.

Il Brand è già riuscito a rivoluzionare la vita di oltre 5 milioni di fumatori adulti in tutto il mondo.
Chi è passato ad IQOS ha già fatto una scelta diversa nel modo di vivere l’esperienza del tabacco, una scelta che parla appunto d’ innovazione e cambiamento.

Grazie alla Heat Control Technology, infatti, IQOS scalda il tabacco senza bruciarlo, eliminando quindi fumo, cenere e riducendo l’odore persistente. IQOS offre un’esperienza completamente nuova e una scelta di stile anche nel relazionarsi con gli altri.

IQOS ha creato tutti gli strumenti per tornare in autunno e ora non può far altro che augurarvi delle meravigliose vacanze, magari in sua compagnia. Noi ringraziamo PHILIPPE MORRIS Italia e ULI sas per averci scelto.

Andrea Macario Velardi

Event Heart Dome. Speranza di nuova vita.

Discoteca temporanea permanente.

Un tunnel scenografico fungerá da corridoio di collegamento tra Hall e Dance Room.

515 m2 cupola geodetica.
Soluzione ideale per i progetti più ambiziosi.
Uno dei più grandi spazi non permanenti in cui realizzare una “Temporary Dance Hall”.
Grazie alle sue dimensioni, può essere utilizzato come padiglione di design in cui organizzare e installare allestimenti espositvi unici.
La metratura dei suoi 7 accessi, consente l’ingresso di elementi e scenografie di grandi dimensioni come veicoli e tecnologie innovative.

Event Dome Lighting.

Ha la più alta capacità di carico nei suoi punti di rigging per l’illuminazione e le strutture sonore.
È lo spazio migliore per eventi unici, diversi e ineguagliabili.
L’altezza di 12,5 metri lo rende individuabile da lontano consentendo la visualizzazione di qualsiasi brand.
Il pavimento premium e la sua forma a cupola consentono di mantenere un elevato standard estetico.
Completamente ignifugo in ogni suo componente, ceriticato e sicuro si collega ad un altro spazio funzionale ad esso, di 320 mq che ne consente l’ampliamento per contenere in piedi 1560 persone o 900 sedute.

Event Dome Music.

Tra 60 giorni circa ne sapremo sicuramente di più.

Central Park. I sogni a volte si avverano.

È arrivata pochissime ore fa la firma ufficiale del protocollo d’intesa che vede protagonisti Comune di Verona, RFI e Regione Veneto.

Assessori e Consiglieri Comunali sulle rotaie dell’ex scalo merci.

È il primo passo verso la riqualificazione di un’area di 500.000 mq, che verrà riconvertita da scalo ferroviario a parco urbano.

A siglare l’intesa il sindaco Federico Sboarina, l’assessore regionale Elisa De Berti e l’amministratore delegato di FS sistemi urbani Umberto Lebruto

Una giornata storica che fissa il punto di partenza per la realizzazione del Central Park e che conferma il fatto che il volto della città cambierà in maniera definitiva. 

D’intesa non solo il protocollo, ma anche il clima.

Grande soddisfazione per gli assessori del comune di Verona Luca Zanotto e Ilaria Segala, e per i consiglieri comunali di maggioranza che si occupano di portare avanti il progetto fin dall’inizio.

Do The Right Thing ” Città di Verona

Crediti Fotografici. Alex Bonizzato di MAQ The Indipendent Agency –

Graphic Design Verona 21. Valentina Oscuri di MAQ The Indipendent Agency –

Succede davvero e succede.

L’energia dei Subsonica, il ritmo di Ilario Alicante, il viaggio virtuale con We Arena, la rigenerazione urbana tramite opere di street art. RookaZoo Music Festival 2019, un successo di pubblico e critica.

La vera impresa però è stato riuscire ad ottenere tutte le autorizzazioni per riqualificare le strutture abbandonate sopra il Vallo di Città di Nimes.

Istallazione sulle strutture esistenti di pannelli sui quali sono stati realizzati i murales.

Un Grazie va al Demanio per aver concesso il nulla osta, un grazie va alla Soprintendenza per aver capito il valore dell’iniziativa, un grazie va a chi dal comune mi ha sostenuto, e un grazie va ai ragazzi dell’associazione street scaligera per aver preparato le strutture prima e realizzato le opere di streetart nel week end appena trascorso. 

In rigoroso silenzio, sotto un caldo insorpottabile, nel rispetto di tutte le prescrizioni, senza il bisogno di fare show politicizzati ma allineandosi a chi si dona per migliorare la cittá con iniziative concrete e risorse proprie. 

Lavorando sul campo, senza chiedersi cosa possa tornarti indietro, dialogando tra istituzioni per il bene comune, mettendosi in gioco con le idee per dimostrare che: se si vuole si puó, e se si puó si fa. Questa la filosofia che mi ha accompagna quotidianamente e che mi spinge ad organizzare festival che utilizzino musica e arte urbana come strumenti di rigenerazione in location da: “ma chi cavolo me lo ha fatto fare”.

Sopralluogo presso l’ex zoo prima della presentazione alla stampa delle opere realizzate.

Spazio pubblico e luogo d’aggregazione meraviglioso, per la mia generazione semplicemente l’ex Zoo che nel tempo ha subito un fortissimo processo di degrado, di perdita d’identità e funzione, trasformandosi in: luogo mal frequentato e poco raccomandabile.

L’obiettivo di RookaZoo Music Festival è di restituirlo alla comunità rendendolo più bello, più fruibile, più sicuro e più vivo.

Più c’è vita più c’è sicurezza. Anche questa è una di quelle affermazioni che mi accompagnano da sempre. 

Come da sempre sostengo che in una Verona Ideale il Parco delle Mura non puó e non deve esser vissuto come un problema, ma come un incredibile risorsa del suo patrimonio unico. 

L’organizzatore della manifestazione e Consigliere Comunale Andrea Macario Velardi con il
Sindaco Federico Sboarina, l’Assessore Ilaria Segala e il Consigliere Matteo De Marzi.

Questo vuol esser solo l’inizio di un percorso che ha l’ambizione di trasformare il compendio del Bastione di Santo Spirito in un parco sperimentale della creativa, della musica, delle fiere e degli sport urbani all’aperto. Tutto rigorosamente in chiave temporanea, con un amministrazione che deve essere guida e sostenere tutte quelle realtà che hanno il coraggio di mettersi in gioco, di fare rete e di sviluppare progetti concreti nell’interesse di tutta la comunità.

Il Subsonica in concerto al RookaZoo Music Festival.

In posizione strategicamente unica, raggiungibile a piedi dalla stazione centrale, dal centro storico e dai quartieri limitrofi, servito di parcheggi e protetto dalle mura, dovrebbe rappresentare per i Veronesi: il Parco Centrale della città, punto di ritrovo per famiglie, giovani, turisti, inclusivo al 100%, dalla colazione all’ora del sonno, palcoscenico urbano e sostenibile per tutte quelle attività artistiche che non trovano sbocchi in una Verona, che di vie inesplorate piene di sbocchi ne ha da donare al resto del mondo.

RookaZoo saluta, ringrazia e lascia il suo ricordo alla città. 

Prima parte di un opera che verrà completato in autunno, Zoo temporaneo permanente realizzato su basi di polistirolo e dedicato a tutti coloro che si battono per la tutela della sopravvivenza della fauna selvatica. 

La tigre e il Leone di Tommaso Righetto.

Nessuna Gabbia, Nessuno Bracconaggio, Nessuna distruzione dell’habitat. 

“Do The Right Thing” di Andrea Macario Velardi