La Movida oltre che divertire da lavoro.

La Movida oltre che divertire in Italia da lavoro. Tanto lavoro. Nel giorno in cui i quotidiani riportano i dati della camera di commercio di Milano ( 3 milioni i posti di lavoro creati e occupati nel settore dell’intrattenimento ) informiamo che altre realtà si stanno per affacciare nella Nightlife Veronese per donarle nuova vita arricchendola di contenuti. 

Cio’ che sembrava perso verrà a sorpresa recuperato, ciò che poco tempo fa si è rigenerato sotto un’ altra veste verrà lanciato e cio’ che da due anni è divenuto riferimento del divertimento cittadino dal martedi al sabato tra musica dal vivo, dj set e ristorazione verrà migliorato e completato.

Il tutto limitrofo al quartiere che forse piu’ di tutti rappresenta l’anima controversa della nostra fantastica, unica, inimitabile città: il quartiere di Veronetta.

Nell’attesa che tra circa quindici giorni vengano presentate proposte e programmi delle attività interessate,  vi sveliamo alcuni artisti che faranno parte di uno dei progetti diretti dalla Maquario srls.

Ema Stokolma.

Ema Stokholma, nata a Marsiglia e cresciuta a Parigi, esordisce nel mondo della moda già all’età di 15 anni, lavorando per firme prestigiose tra cui Valentino, Dolce&Gabbana, Versace, Yamamay e Fendi.

In questi anni vive nelle capitali più cool d’Europa come: Londra, Parigi, Berlino, Roma e Milano e proprio nel corso di questi viaggi nasce e cresce la sua passione per la musica.

Hip hop, Electro, Funky e Deep House, che l’ha portata a diventare in breve tempo una delle Guest Dj nei migliori locali d’Europa.  Brand come Nike, Adidas, Foxlife, Jaegermeister, Campari, Volkswagen, Fiat, Vogue per citarne alcuni hanno deciso di utilizzare il suo sound nel Dj Set dei propri eventi.

Dal 2013 esordisce negli Mtv Italian Awards Aftershow, e partecipa ai programmi Aggratis su Rai Due e Jump su Canale 5 insieme ad Andrea Delogu. Nel  2016 conduce il programma Challenge 4 su Rai 4

Nello stesso anno debutta anche come conduttrice radiofonica nella trasmissione Back2Back su Rai Radio 2 a fianco di diversi rapper italiani tra cui Don Joe dei Club Dogo, Emis Killa, Ensi, Fabri Fibra, Luchè e tanti altri. Ora la conduzione continua tutti i giorni in diretta alle ore 21:00 insieme a Gino Castaldo, firma storica del giornalismo musicale.

Nel 2017 ha partecipato a Sanremo Giovani con il ruolo di giudice, ed è la vincitrice della sesta edizione di Pechino Express insieme a Valentina Pegorer nel team #clubber.

Merk and Kremont.

Il duo, formato da Federico Mercuri (Merk) e Giordano Cremona (Kremont), sin dall’inizio della sua carriera ha attirato l’attenzione di artisti importanti, come Avicii, Steve Angello, Hardwell e Nicky Romero, i quali li hanno portati a firmare con l’etichetta discografica Spinnin’Records , una delle maggiori nel campo di musica elettronica. La loro prima collaborazione si vede nel 2016 con Bob Sinclair, nel remix di Someone who needs me.

In Italia hanno prodotto alcuni brani di Rovazzi, Il Pagante e Gianluca Vacchi, tra i quali Andiamo a Comandare, Tutto Molto Interessante, Senza Pensieri e DAM. 

Oltre alle diverse date in Europa, il duo si è esibito anche in Arabia Saudita, Indonesia, Cina, Giappone, Birmania, Hong Kong, Florida e Tunisia. 

A loro quest’estate il compito di aprire lo show di Jovanotti sulla spiaggia di Rimini. 

Tomorrowland è soltanto il piu’ famoso dei festival che li vede protagonisti davanti a migliaia e migliaia di persone.  

Ascolti un loro brano e pensi “vedi le grandi produzioni internazionali, ste robe qua in Italia non se ne fanno”. E invece no, perché Merk and Kremont, il duo che ha firmato le produzioni di numerose hit multiplatino nonché della pluri ascoltata (in tv e radio) “Hands Up“. Anche se, inutile dirlo, sono italiani che più italiani non si può, Merk and Kremont hanno conquistato il mondo.

Valentina Dallari.

Valentina Dallari, ha 25 anni di Bologna. Giovane, ma ricca di esperienze diverse.

Ha studiato lingue e lavorato nella moda come modella e rappresentante negli show-room. Si avvicina al mondo della Nightlife e alla musica dance facendo la ragazza immagine e PR in discoteca.

Viene iscritta dagli amici al casting di Uomini & Donne, e prendendo questo “treno in corsa”, nel 2015 partecipa al programma di Canale 5 come tronista. Quest’esperienza la porta a collaborare in tutta Italia con aziende, fiere, locali, beneficenza per associazioni sui diritti  (si ricorda il servizio su GQ, uno dei più cliccati del web).

Dopo aver girato l’Italia, Valentina, decide di tornare a Bologna per coltivare la sua più grande passione: la musica. Figlia di un rocker e nipote di un dj funk, prende spunto da tutti i generi musicali per investire al meglio nel suo lavoro da DJ.

Presa da numerosi progetti, attualmente cerca di combinare musica e moda, l’ultimo che ricordiamo è appunto la sua linea di borse chiamata VD.

Dj Hellen.

Eleonora Rossi di professione DJ ( Dj Hellen ) è statafinalista durante l’edizione di Miss Italia 2009 .

Esordio televisivo a Sport Club su Odeon tv commentatrice sportiva per la Juventus, partecipazione al veline in tour accesso alle finali nel 2012 , protagonista del format Miss Cross in onda su SKY 139 con chiara fontanesi, valletta agli MTV Hip Hop Awards 2012 , protagonista del video dei Club Dogo e Duke Montana “carta viola”, valletta da Barbara D’Urso a domenica cinque nel 2014 , protagonista del servizio con la iena Andrea Agresti un porcone in fuga e che fine ha fatto Batman per le Iene Show.

Ballerina e figurante nell’ultima edizione degli MTV Awards a Firenze coreografa e prima ballerina per l’rbma culture clash di Redbull nella squadra di roccia music per Marracash.

Art director e coreografa del nuovo singolo del del Pagante. Una delle Protagoniste del video di Fedez con Francesca Michelin. 

Questo novembre nuovamente complice alle iene show nel servizio di Giulio Golia : “il maniaco della pulizia”. coreografa per Il video di Enz Benz VIP ( vera impronta popolare).

Di Nuovo coreografa per numerosi video di rapper Italiani (  Machete Crew ).

Si è Diplomata al CTA (centro teatro attivo) a Milano livello intermedio/avanzato ed è Diplomata con attestato di frequenza all’accademia di danze urbane Modulo Factory.

Cristian Marchi.

Cristian Marchi, è un disc-jockey, produttore, amico della città di Verona che non ha bisogno di altro se non di: LOVE ( SEX, AMERICAN EXPRESS ).

Editor. Valentina Oscuri di MAQ The Indipendent Agency –

Parco della Cultura Urbana.

Verona città pubblica, in continua evoluzione, con una visione d’insieme sulla riqualificazione del parco delle mura.

Partirà a settembre il concorso di progettazione a procedura aperta in due gradi prevede la realizzazione di un Parco della Cultura Urbana di 4000 mq in prossimità delle mura magistrali cittadine.

Il primo grado – spiega il consigliere Andrea Velardi, promotore dell’iniziativa – prevederà la proposta ideativa, nel rispetto dei costi previsti dovrà contenere il Masterplan dell’area tra Porta Palio e Porta San Zeno, e individuare le principali funzioni e gli elementi da collocare nel compendio, tra cui:

  • Piastra, Pista, Percorso per gli Sport a Rotelle
  • Percorso e Installazione per la pratica del Parkour
  • Muro per Arrampicata per uso ludico
  • Campo di allenamento per lo Stacline
  • Palestra Open AIr per l’attività di Street Work Out
  • Uno Spazio funzionale per l’esibizione di Disc Jockey, Musicisti, Artisti di Strada
  • Strutture Mobili contenenti servizi igienici, ricariche per smartphone, e punti vendita di ristoro su ruote che dialoghino con l’ambito tutelato. Tutte le strutture dovranno essere amovibili.
Immagine dall’alto del Parco della Cultura Urbana di 4000 mq.

Il secondo grado prevederà la proposta progettuale in tutto il suo insieme, che servirà alla commissione giudicatrice per individuare il soggetto vincitore a cui affidare, con procedura negoziata senza bando, le fasi successive della progettazione fino alla realizzazione.

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con l’attribuzione dei seguenti premi:
1^ classificato 14.000€
2^ classificato 3.500€
3^ classificato 2.000€
4^ classificato 1.200€
5^ classificato 800€

Il concorso Prenderà il via GRAZIE AD AMT che ha voluto fortemente sostenere questa iniziativa, dimostrandosi ancora una volta un’ azienda che ha a cuore il futuro della nostra città.

Il consigliere capogruppo Andrea Velardi, promotore dell’iniziativa.

Il primo obiettivo – prosegue Velardi – è quello di evitare che vengano spesi soldi in progetti che non aiutino lo skateboard a crescere e soprattutto di fare in modo che le realtà locali vengano coinvolte in processi di progettazione partecipata.

“Abbiamo fatto ricerca e raccolto spunti da città che hanno avuto la forza e il coraggio di guardare a 20/30 anni e non a 5.
Abbiamo svolto numerosi sopralluoghi su parchi locali e provato ad immaginare come trasformali rendendoli ideali anche agli sport urbani che oserei definire gli sport di oggi.
Tutto il parco delle mura è poco sfruttato. Continuare a nascondersi dietro dei vincoli e lasciare in stato di abbandono questi luoghi che vengono vissuti come un problema anziché come una risorsa patrimoniale unica, non fa altro che incentivare il degrado, favorire la delinquenza e far percepire uno stato di insicurezza al cittadino. “

Illuminazione, attività continua e innovazione migliorano la qualità della vita di tutti.

La presenza di sport urbani potrebbe contribuire a migliorare la situazione in generale, favorire l’aggregazione giovanile all’aperto e grazie all’inserimento di servizi pubblici mirati far riappropriare le famiglie veronesi di questi luoghi.

Ora si tratta solo di capire come creare una commissione che avrà un ruolo fondamentale. Giusto prendere spunto anche da Commissioni già esistenti come la Commissione Skateboard della FISR che assieme agli organi federali, ha elaborato una normativa riguardo l’omologazione degli Skatepark: questo regolamento, definisce le caratteristiche tecniche e di sicurezza degli impianti destinati allo svolgimento delle competizioni sia regionali che nazionali. Un importante passo avanti grazie ad un regolamento scritto da “skaters per skaters”.

Noi – conclude Andrea Velardi – arrivati a questo punto apriamo le porte a tutti gli skaters e amanti degli sport urbani perchè contribuiscano con la loro esperienza a far si che il PARCO DELLA CULTURA URBANA di Verona diventi un’ ECCELLENZA ASSOLUTA della scena italiana.

La casa del cibo, dello spirito e della musica.

Attraversata dall’Adige, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, circondata da mura che la proteggono e ricca di luoghi unici, Verona, città eterna e scaligera, è famosa in tutto il mondo. 
Secoli di storia conservati tra le sue strade, palazzi e monumenti, magari meno battuti o meno noti, feste e appuntamenti enogastronomici…

A Verona esistono però anche luoghi dove spirito, cibo e musica si fondono insieme…

AMEN Panoramic Bar&Food

Si trova a Verona, sulle Torricelle in via dei Colli al numero 27, ma potrebbe benissimo essere a Barcellona o Berlino.
Luci soffuse, candele, e una musica soft che sembra venire dal cielo.
Si chiama A.M.E.N, locale in stile industrial, si trova sulle collina, adiacente al Santuario che domani sarà la città dall’altro.  

Acronimo di Alimenti, Musica, Enologia, Non-convenzionale, l’A.M.E.N è un luogo davvero evocativo e il nome non è un caso, perché l’ingresso del locale è situato poco prima di uno dei luoghi di culto più suggestivi della città, per atmosfera e panorama.

Eccoci all’A.M.E.N., dove si gode di un panorama mozzafiato che lo rende unico in Italia.
L’architettura del locale è stata studiata nei minimi dettagli per creare due ambienti divisi ma sinergici. Le ampie vetrate luminose e l’arredamento, costituito solo da elementi in legno e ferro, mantengono l’ambiente caldo e accogliente.
Un concept unico ed innovativo a Verona.
Il locale grazie alla sua struttura può essere “scomposto e disegnato” su misura per ogni tipo di evento ed è stato costruito con materiali di recupero.
Il ristorante propone piatti della tradizione basati sulla qualità dei prodotti, integrando street food e pizza a lievito madre.


L’american bar si contraddistingue per la sua cocktail list di taglio ricercato ed internazionale, caratterizzato da una meticolosa ed inusuale selezione per i prodotti, accuratezza durante le preparazioni e una tecnica che mantiene sempre il giusto equilibrio tra gli ingredienti. 

Ma le peculiarità che caratterizzano A.M.E.N., rendendolo inimitabile nel genere sono tre: la posizione, l’apertura per 12 mesi continuativi grazie alla sua struttura, e la licenza di pubblico spettacolo che permette di ballare sino alle 03 del mattino.
Un locale completo, aperto dal martedi alla domenica, dalle 19.00 alle 03.00 adatto per ogni tipo di evento o avvenimento.  

Musica dal vivo, dj set, e animazione si susseguono con equilibrio e l’ingresso senza alcuna forma di pagamento permette a tutti di godersi il divertimento in piena liberta. 

MAQ The Independent Agency ne cura la direzione artistica, le pubbliche relazioni, la comunicazione e lo sviluppo creativo in sinergia con la famiglia Bellomi, proprietà dell’attività, che gestisce il locale con passione, amore e visione sul futuro.

Crediti Fotografici. Alex Bonizzato di MAQ The Independent Agency – 

Nuova vita per lo splendido Palazzo delle Poste di Verona.

Immagine del signorile Palazzo delle Poste.

Il 28 giugno nell’ampio e scenografico Salone degli Sportelli interno alla residenza, si è svolta l’inaugurazione della nuova commercializzazione di Palazzo Poste.

Un evento riservato, co-organizzato dalla società Maquario srls che oltre a coordinarne la serata, si è occupata della segreteria organizzativa, delle pubbliche relazione e della selezione dei fornitori.

Re-start il nome scelto per omaggiare la rinascita della struttura partendo dal suo legame con le arti.
Per l’occasione, infatti, è stata esposta l’opera del 1926 di Giorgio De Chirico “La Commedia e la Tragedia”, oltre ad installazioni scenografiche a cura dei brand partner di MCD che aderiscono al progetto, ovvero Gessi, Fontanot, Listone Giordano, Florim, Lualdi, Lema e Flos.

Nello storico edificio troveranno spazio venti unità abitative, uniche ed esclusive nel loro genere. Le nuove residenze si compongono di plurilocali con terrazzo e particolarissime altane private, fino ad appartamenti di piccolo taglio, adatti ad un target di investitori, tutti su misura, personalizzabili e con servizi innovativi che vanno dalla Conciergerie, alla Spa e alla Palestra, offrendo anche spazi di Co-working e un’area di Food & Delivery Storage a disposizione dei futuri residenti.

Editor Website. Valentina Oscuri di MAQ The Indipendent Agency –

Crediti Fotografici. Alex Bonizzato di MAQ The Indipendent Agency –

Un’esperienza entusiasmante con momenti indimenticabili che una location già di per se unica ha reso memorabili.

Ha appena chiuso le porte la temporary lounge che IQOS ha voluto ricreare presso la Loggia Vecchia in Piazza dei Signori a Verona .
Un’ occasione per sperimentare un dispositivo elettronico, vera e propria alternativa alla sigaretta tradizionale.

Un altro progetto portato a termine dalla nostra azienda, che ha curato comunicazione, direzione artistica e selezione delle brand ambassador.
La scelta del luogo suggestivo e allo stesso tempo innovativo nel cuore del centro storico veronese, ha permesso che in città si integrasse perfettamente la filosofia IQOS: la volontà e la capacità di generare cambiamento, ovunque.

Il Brand è già riuscito a rivoluzionare la vita di oltre 5 milioni di fumatori adulti in tutto il mondo.
Chi è passato ad IQOS ha già fatto una scelta diversa nel modo di vivere l’esperienza del tabacco, una scelta che parla appunto d’ innovazione e cambiamento.

Grazie alla Heat Control Technology, infatti, IQOS scalda il tabacco senza bruciarlo, eliminando quindi fumo, cenere e riducendo l’odore persistente. IQOS offre un’esperienza completamente nuova e una scelta di stile anche nel relazionarsi con gli altri.

IQOS ha creato tutti gli strumenti per tornare in autunno e ora non può far altro che augurarvi delle meravigliose vacanze, magari in sua compagnia. Noi ringraziamo PHILIPPE MORRIS Italia e ULI sas per averci scelto.

Andrea Macario Velardi

Event Heart Dome. Speranza di nuova vita.

Discoteca temporanea permanente.

Un tunnel scenografico fungerá da corridoio di collegamento tra Hall e Dance Room.

515 m2 cupola geodetica.
Soluzione ideale per i progetti più ambiziosi.
Uno dei più grandi spazi non permanenti in cui realizzare una “Temporary Dance Hall”.
Grazie alle sue dimensioni, può essere utilizzato come padiglione di design in cui organizzare e installare allestimenti espositvi unici.
La metratura dei suoi 7 accessi, consente l’ingresso di elementi e scenografie di grandi dimensioni come veicoli e tecnologie innovative.

Event Dome Lighting.

Ha la più alta capacità di carico nei suoi punti di rigging per l’illuminazione e le strutture sonore.
È lo spazio migliore per eventi unici, diversi e ineguagliabili.
L’altezza di 12,5 metri lo rende individuabile da lontano consentendo la visualizzazione di qualsiasi brand.
Il pavimento premium e la sua forma a cupola consentono di mantenere un elevato standard estetico.
Completamente ignifugo in ogni suo componente, ceriticato e sicuro si collega ad un altro spazio funzionale ad esso, di 320 mq che ne consente l’ampliamento per contenere in piedi 1560 persone o 900 sedute.

Event Dome Music.

Tra 60 giorni circa ne sapremo sicuramente di più.

Central Park. I sogni a volte si avverano.

È arrivata pochissime ore fa la firma ufficiale del protocollo d’intesa che vede protagonisti Comune di Verona, RFI e Regione Veneto.

Assessori e Consiglieri Comunali sulle rotaie dell’ex scalo merci.

È il primo passo verso la riqualificazione di un’area di 500.000 mq, che verrà riconvertita da scalo ferroviario a parco urbano.

A siglare l’intesa il sindaco Federico Sboarina, l’assessore regionale Elisa De Berti e l’amministratore delegato di FS sistemi urbani Umberto Lebruto

Una giornata storica che fissa il punto di partenza per la realizzazione del Central Park e che conferma il fatto che il volto della città cambierà in maniera definitiva. 

D’intesa non solo il protocollo, ma anche il clima.

Grande soddisfazione per gli assessori del comune di Verona Luca Zanotto e Ilaria Segala, e per i consiglieri comunali di maggioranza che si occupano di portare avanti il progetto fin dall’inizio.

Do The Right Thing ” Città di Verona

Crediti Fotografici. Alex Bonizzato di MAQ The Indipendent Agency –

Graphic Design Verona 21. Valentina Oscuri di MAQ The Indipendent Agency –